Calendar

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
13
Mar
Giornata internazionale del bacio
Apr 13 giorno intero

Ogni 13 aprile si festeggia, la Giornata internazionale del bacio, un giorno romantico e dolce per celebrare una delle cose più belle che esistano. Cadere nel romanticismo è facile, facilissimo, ma in fondo non c’è niente di male, se un giorno l’anno, ci si ferma e ci si concedono frasi e aforismi sui baci, foto celebri, baci da film e baci leggendari che abbiamo visto nei cartoni animati, negli anime e nelle serie televisive.

Viviamo in un mondo che ci vuole efficienti, operativi e produttivi, sempre impegnati in qualcosa sin da ragazzini, fermarsi e gioire per una poesia, una foto o un cioccolatino romantico credo sia bello, e rientri tra quelle cose che ci aiutano a “restare umani”. E se oggi sarà un tripudio di baci, foto di baci, sbaciucchiamenti vari tra fidanzati, innamorati e amanti, prendiamo solo il buono, senza abbrutirci e senza sottovalutare il potere terapeutico di un bacio, di un abbraccio o anche solo di un sorriso.

fonte: pinkblog.it

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
16
Ven
Giornata mondiale della voce
Apr 16 giorno intero

La Giornata mondiale della voce è un evento oramai consolidato a livello planetario in cui tutte le componenti sanitarie e non solo, si occupano di ciò che riguarda il benessere della voce e si celebra il 16 aprile.

Scopo della giornata è quindi sensibilizzare l’opinione pubblica sulle alterazioni anche lievi della voce e dell’organo vocale che possono essere il segno precoce di patologie più complesse e gravi.

Destinatari dello screening sono quindi tutti i soggetti che abbiano una disfonia, un disturbo anche lieve della voce e, tra questi, quelle figure professionali che utilizzano la voce come strumento di lavoro quali insegnanti, avvocati, speaker radiotelevisivi, cantanti, operatori di call center, ecc. Altra categoria a particolare rischio è rappresentata poi dai soggetti che per abitudine voluttuaria espongono cronicamente le corde vocali ad agenti lesivi quali il fumo di sigaretta e l’alcool.

Un ulteriore obiettivo della giornata mondiale della voce è quello di focalizzare l’attenzione sulla voce intesa anche come prestazionalità  artistica e quindi un invito particolare a sottoporsi allo screening è rivolto a quei soggetti che desiderano conservare o migliorare le loro performances vocali.

fonte www.infooggi.it

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
28
Mer
Giornata internazionale per la salvaguardia delle rane
Apr 28 giorno intero

Dal 28 aprile 2009, si celebra la Giornata mondiale delle rane. Il “Save the frog day” ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sullo stato di questo anfibio, sui rischi che corre e sugli sforzi fatti per la sua conservazione.

Infatti, circa 1/3 della popolazione mondiale delle 6.468 specie di anfibi è a rischio di estinzione e, negli ultimi decenni, almeno 150 specie sono già  scomparse. Secondo la Lista Rossa dell’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, in Italia, l’11% delle specie rientra nella categoria “minacciato criticamente”, l’11% nella categoria “minacciato” ed il 21 % nella categoria “vulnerabile”.

Scarsità  d’acqua, inquinamento ed uso dei pesticidi, scomparsa degli habitat, urbanizzazione, cambiamenti climatici e introduzione di specie aliene, queste alcune delle cause che stanno mettendo a rischio la sopravvivenza delle rane.

Salvare questo anfibio è di fondamentale importanza per la biodiversità . Oltre pulire l’acqua dalle alghe, infatti, le rane mangiano diversi tipi di insetti e sono loro stesse un importante anello della catena alimentare. Grazie alle loro pelle, che assorbe facilmente sostanze chimiche potenzialmente dannose, sono inoltre degli ottimi bio indicatori degli equilibri dell’ambiente che le circonda.

fonte: www.ecoblog.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
2
Dom
Giornata mondiale dei bloggers
Mag 2 giorno intero

Il giorno del 2 maggio a partire dal 2010 si celebra la Giornata mondiale dei bloggers.
Siccome il “blogging” ovvero l’attività di scrivere su un blog, sta cambiando i media nei vari paesi, come qualsiasi fenomeno che lascia un segno nella società necessita di un movimento.
Il movimento del World Bloggers Day ebbe inizio a Cebu, nelle Filippine, tentando di connettere il maggior numero possibile comunità di bloggers da tutto il mondo. Si sta ancora diffondendo e invita tutti i bloggers ad aderire, celebrare e promuovere la Giornata mondiale dei bloggers attraverso i social media.

fonte www.newsmeback.com

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
4
Mar
Giornata mondiale della risata
Mag 4 giorno intero

La Giornata Mondiale della Risata o World Laughter Day si celebra la prima domenica di maggio. Per convenzione su questo sito è stata indicata al 4 maggio.

è stata istituita nel 1998 da Madan Kataria, fondatore del movimento internazionale dello Yoga della risata. La celebrazione della Giornata Mondiale della Risata è intesa come una manifestazione per la pace nel mondo, e ha lo scopo di costruire una coscienza globale di fratellanza e amicizia attraverso la risata. La sua popolarità  è cresciuta insieme con il Movimento dello Yoga della risata (che oggi conta oltre 8000 Club della Risata in tutto il mondo, in tutti i cinque continenti).

Storia
La prima giornata è stata celebrata l’11 gennaio 1998, a Mumbai (India). Secondo Kataria, organizzatore dell’evento, la risata è un’emozione positiva e potente, che contiene tutti gli ingredienti necessari perché gli individui possano avere il controllo di se stessi e perché possano cambiare il mondo con una sorta di effetto domino. La giornata oggi si celebra in tutto il mondo.

Condividi le Giornate Mondiali
Stars Wars Day
Mag 4 giorno intero

Lo Stars Wars Day ricorre il 4 maggio è considerato, dai fan di Guerre stellari, un giorno di festa in cui celebrare la cultura legata alla saga.
Tale data è stata scelta come Star Wars Day a causa della popolarità di un gioco di parole in lingua inglese tra la famosa citazione “May the Force be with you” (“Che la Forza sia con te”) e la frase “May the fourth be with you” (“Che il 4 sia con te”), causato dal doppio significato della parola May (in relazione al contesto può significare “possa” oppure “maggio”) e dall’assonanza tra le parole Force (“Forza”) e fourth (“Quarto”).

fonte wikipedia

Pagina ufficiale della giornata https://www.starwars.com/star-wars-day

Pagina Facebook

La Storia

La prima apparizione in assoluto di questo gioco di parole non aveva nulla a che fare con Star Wars, fu nel lontano 4 Maggio 1979 quando Margaret Thatcher divenne la prima donna ad essere eletta primo ministro del Regno  unito, il suo partito politico in segno di buon augurio per la vittoria pubblicò sul giornale “The london Evening news” la frase:
May the Fourth Be with You, Maggie. Congratulations.
Diversi anni dopo, nel 2005 durante un’intervista in un canale televisivo locale tedesco fu chiesto a George Lucas di recitare la famosa frase “che la forza sia con te” in inglese, l’interprete che era incaricato di tradurre simultaneamente il dialogo in tedesco la tradusse in  “Am 4. Mai sind wir bei Ihnen” che tradotto letteralmente è:  Il 4 maggio saremo con te.

Sono ormai diversi anni che in tutto il mondo, sopratutto nei paesi anglosassoni, vengono organizzati eventi e raduni a tema, nel 2011 a Toronto si organizzo per la prima volta la celebrazione dello Star Wars Day con diverse iniziative come gare cosplay, quiz, conferenze e raduni. successivamente anche in altri stati ci furono le celebrazioni per lo Star Wars day negli anni successivi. in Italia nel 2014 a Roma venne organizzato un grosso raduno in prossimità del Colosseo dove si sono visti diversi gruppi ufficiali con truppe imperiali e ribelli che si sono affiancati ai centurioni romani, con l’esposizione di diverse navi e incrociatori galattici.

Anche a Milano nel 2015 ci fu un grosso evento nel centro della città dove si sono viste le legioni fronteggiarsi nell’arena civica per lo star wars day.

fonte Spadadellaforza.com

 

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
6
Gio
Giornata mondiale del colore
Mag 6 giorno intero

Giornata mondiale del colore : i bambini empatizzano profondamente con quelli meno fortunati di loro.
Al World Kids Colouring Day, vogliamo dare loro la possibilità  di fare la differenza e aiutare i bambini bisognosi.

In tutto il mondo il 6 maggio, i bambini e gli adolescenti si impegnano a colorare al fine di rendere il mondo un posto migliore e più colorato.

fonte www.staedtler.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
7
Ven
Giornata internazionale della lentezza
Mag 7 giorno intero

La Giornata Mondiale della Lentezza, che si celebra il primo lunedì di maggio (per convenzione sul sito indichiamo il 7 maggio), è un progetto che immagina un’architettura di vita rispettosa e solidale per superare la cultura dell’eccesso. Ideata da L’Arte del Vivere con Lentezza Onlus, negli anni, ha preso nuova forma. Da lunedì (giorno duro per rallentare) per una settimana e oltre, tutti possono partecipare con il proprio (piccolo o grande) evento. Rallentare, piccole azioni per grandi e duraturi cambiamenti per un modello di società  più riflessivo e partecipe, che a partire da noi stessi combatta la tristezza, trovando tra le pieghe di una vita, a volte complicata, una gioia di vivere che certamente esiste in ciò che abbiamo.

fonte: www.vivereconlentezza.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
18
Mar
Giornata internazionale dei musei
Mag 18 giorno intero

Ogni anno, dal 1977, ICOM celebra il 18 maggio l’International Museum Day, importantissimo appuntamento di condivisione internazionale dei valori fondamentali del museo, al di là  dei confini geografici e delle disponibilità  finanziarie dei diversi Paesi e istituti.

fonte: www.icom-italia.org

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
19
Mer
Giornata mondiale del whisky
Mag 19 giorno intero

La Giornata mondiale del whisky si celebra il terzo sabato di maggio (nel sito per convenzione abbiamo indicato il giorno 19 n.d.r.)

L’obiettivo della ricorrenza è invitare tutti a gustare un whisky nel modo preferito.

fonte www.worldwhiskyday.com

Condividi le Giornate Mondiali
Giu
6
Dom
Giornata mondiale del naturismo
Giu 6 giorno intero

L’International Naturist Federation riconosce la prima domenica di giugno (convenzionalmente abbiamo indicato il 6 giugno) come Giornata mondiale del naturismo. In tale occasione le associazioni naturiste di tutto il mondo organizzano degli eventi per divulgare la filosofia naturista.

Il naturismo è un movimento che si propone di promuovere un contatto diretto con la natura privo di artificiosità  e convenzioni sociali, partendo dal rispetto verso le persone, per arrivare al rispetto degli animali e dell’ambiente attraverso uno stile di vita che vede la nudità  come logica conseguenza del proprio modo di essere interiore. Un naturista ha una vita sana, si alimenta con prodotti naturali, pratica attività  sportiva all’aria aperta e il suo stare nudo ha una componente sociale, che infatti realizza sia in spazi privati sia in spazi pubblici.

fonte: Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Giu
13
Dom
Giornata Internazionale dell’albinismo
Giu 13 giorno intero

Il 18 Dicembre 2014, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la Risoluzione 69/170, proclamando il 13 giugno la Giornata Internazionale dell’Albinismo. Già nel 2013, il Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU aveva adottato una Risoluzione richiamando l’attenzione sulla diffusione degli attacchi contro gli albini. Inoltre, il 10 Aprile 2015, con la Risoluzione A/HRC/RES/28/6, adottata senza votazione, il Consiglio ha istituito per un periodo di tre anni il mandato di un Esperto Indipendente sul diritto delle persone albine di godere dei Diritti Umani. Nel giugno 2015 è stata eletta a ricoprire questa carica Ikponwosa Ero.

L’Albinismo è un disturbo congenito ereditario che si manifesta con l’assenza o la riduzione della melanina nella pelle, nei capelli o negli occhi. La patologia è prevalente nell’Africa sub-sahariana, in particolare a causa delle unioni tra consanguinei. In Tanzania un abitante su 1400 è albino, mentre in Zimbabwe uno su 1000.

Gli atti discriminatori e violenti contro gli albini si manifestano proprio in quei paesi in cui la maggioranza della popolazione è di colore. Alla base di tali violenze, c’è la credenza che gli albini siano dotati di poteri soprannaturali o portino sfortuna. In alcuni paesi africani, come la Tanzania e il Malawi, le parti del corpo degli albini vengono utilizzate per riti magici perchè si pensa che i loro organi possano portare fortuna.

In alcuni villaggi africani, alcune parti del corpo degli albini vengono vendute anche per 500 euro e la pelle viene commercializzata sul mercato nero a prezzi altissimi, tra i 1500 e i 7000 euro. Le bambine, spesso, vengono stuprate perché si crede che possano guarire gli uomini malati di Aids. Durante le elezioni in Tanzania nell’ottobre del 2015, si sono verificati massicci attacchi contro gli albini, di cui gli stregoni usavano i corpi (o parti di essi) per dei riti magici a cui si sottoponevano anche molti politici.

Nel marzo 2016, a Ginevra, l’UNICRI di concerto con Ikponwosa Ero ha organizzato un gruppo di discussione sulle cause degli attacchi contro gli albini. “Nell’ultimo decennio, centinaia di persone affette da albinismo sono state vittime di attacchi con lo scopo di utilizzare parti del loro corpo per riti magici” ha affermato l’esperta. Durante l’evento è stato anche mostrato un estratto dal film “Jolibeau’s travel”, il quale mostra le relazioni tra l’albinismo e la stregoneria raccontando la storia di un ragazzo albino scappato dal Camerun per salvarsi.

Di recente, Amnesty International ha lanciato una campagna per sensibilizzare il governo del Malawi verso i brutali attacchi avvenuti contro gli albini nel paese. Il Presidente del Malawi, nel marzo del 2015, aveva condannato l’ondata di attacchi, sollecitando le forze dell’ordine a intervenire per non lasciare impuniti i responsabili. Tuttavia, fino ad ora, secondo Amnesty International, le azioni delle autorità sono state molto deboli e inefficaci, a dimostrazione del fatto che ciò che va combattuto, in primo luogo, è la superstizione legata a tali attacchi.

Diverse ONG hanno organizzato eventi in tutto il mondo in occasione della Giornata Internazionale dell’Albinismo, ed è incoraggiante il fatto che molti abbiano luogo in paesi africani come Togo, Benin, Camerun, Congo, Ghana, Kenya e Nigeria. In Francia, presso il Quartier Generale dell’UNESCO verrà proiettato un documentario seguito da un dibattito. Inoltre, diversi specialisti di oftalmologia, dermatologia e genetica, terranno un seminario sul tema.

In Benin, l’ONG Divine Connexion Worldwide ha organizzato una Conferenza con organi istituzionali e operatori sociali

Al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra, il Consiglio per i Diritti Umani ha organizzato un evento con diverse ONG ed esperti di albinismo che terranno una conferenza e mostreranno dei video sul tema. Sono state anche invitate persone affette dalla patologia che condivideranno le loro esperienze di vita.

In Italia, dal 2008 è attiva l’associazione di promozione sociale Albinit, presieduta da Elisa Tronconi e formata da un gruppo di volontari coinvolti nelle problematiche dell’albinismo. Nel mese di aprile, l’Associazione ha organizzato a Milano il Terzo Convegno Europeo sull’Albinismo, in cui ricercatori internazionali (oftalmologi, dermatologi, genetisti, neurologi, audiologi, laboratoristi molecolari), Associazioni europee di Albini, genitori, pazienti, insegnanti e tutti gli operatori del settore psicopedagogico si sono incontrati per discutere dei disagi vissuti dalle persone affette da albinismo.

fonte onuitalia.it

Condividi le Giornate Mondiali
Giu
16
Mer
Giornata mondiale della giocoleria
Giu 16 giorno intero

Il terzo sabato di giugno si celebra la Giornata mondiale della Giocoleria (per convenzione sul sito abbiamo indicato il 16 giugno).

Ovunque vi troviate nel mondo, la IJA International Jugglers’ Association vi aspetta per celebrare                       la Giornata mondiale della Giocoleria.
Invita i tuoi amici ad unirsi a questo evento in modo che possano festeggiare con noi!
Questo incontro è informale e spontaneo senza una programmazione di attività già definita a priori, fate le vostre proposte e coinvolgete gli altri!


Ecco alcune idee per celebrare:
– Insegnare a qualcuno
– Imparare che un nuovo trick che hai voglia di imparare da tempo
– Coinvolgere i vostri amici giocolieri on-line per fare tutti un video con lo stesso siteswap e postare un montaggio nei social
– Organizzare un concorso nei social per chi posta il video di giocoleria più epico del WJD
– Prova un trick che non hai mai pensato di provare prima
– Battere un record mondiale giocoleria
– Andare ad una festa con di non-giocolieri… e giocolare… per tutto il tempo
– Joggle ossia correre giocolando
– Organizzare una maratona video dei trick del mese
– Gioca J-U-G-G-L-E

Come si può vedere, le possibilità sono infinite! Sia che tu stia celebrando con altri 500 giocolieri o che stia giocolando da solo nel tuo cortile – quello che conta è che stai giocolando!

fonte www.bimbiparma.it

Condividi le Giornate Mondiali
Giu
21
Lun
Festa della Musica
Giu 21 giorno intero

Il progetto Festa della Musica nasce in Francia nel 1981, grazie soprattutto all’intiuzione di tre figure carismatiche del partito socialista: Christian Dupavillon, architetto e amico del Ministro della Cultura; Maurice Fleuret, critico musicale e neo Direttore della Musica; e Jack Lang, nuovo capo della Rue de Valois. Tutto comincia n ell’inverno 1981-1982, quando Fleuret presenta aDupavillon una nota dove sostiene che la nuova politica musicale del paese dovrebbe tenere conto di un dato rilevante: i francesi posseggono più di quattro milioni di strumenti musicali. Dopo un anno di riflessione ed esitazioni, il governo prende dunque la decisione di dare vita ad un fenomeno culturale senza precedenti nelle nazioni moderne: una “festa della musica”, nazionale, popolare e gratuita.

La “Fête de la Musique” viene lanciata il 21 giugno 1982, giorno del solstizio d’estate, in una notte pagana che richiama l’antica tradizione delle feste di San Giovanni. Essa non ha niente in comune con un Festival di musica – generalmente basato su un determinato compositore o genere musicale, secondo una programmazione selezionata da un direttore artistico – al contrario, questa è prima di tutto una festa popolare gratuita, aperta a tutti coloro che desiderano produrvisi, ed a tutti i generi musicali. Il successo dell’evento è immediato e spontaneo. In meno di 20 anni la Festa diventa un avvenimento mondiale e uno dei simboli dell’unione culturale tra i Paesi ed i popoli.

LA FILOSOFIA

Diversa da un festival, senza vincoli di genere musicale, la manifestazione è “la festa di tutte le musiche” e di tutti i musicisti. Siano essi professionisti o semplici appassionati, a tutti la Festa garantisce un palcoscenico. E’ L’incontro tra generi, culture e professionalità diverse, tra musica classica e rock, colta e popolare, tra passione e mestiere. Al pubblico, la Festa regala centinaia di concerti gratuiti di tutti i generi musicali, in centro e in periferia, per rispondere a un ideale democratico di manifestazione popolare aperta a tutti e per valorizzare, qualificare ed animare anche gli spazi poco conosciuti della città. Il progetto è un bell’esempio di come la Festa Europea della Musica diventi uno spazio di sperimentazione e stimolo alla creatività, e faciliti i giovani musicisti nella realizzazione dei loro progetti, offrendo loro la possibilità di realizzare le loro idee e di diventare protagonisti di spazi importanti della città.

Dalla sua nascita, trenta anni fa, la Festa della Musica si propone di offrire un palcoscenico ai giovani musicisti, di stimolare l’ascolto, la pratica e lo studio della musica, di favorire l’incontro tra culture e generi. Partendo dal principio ispiratore “FATE LA MUSICA”, la Festa intende promuovere i patrimoni culturali europei, far conoscere, condividere ed apprezzare la straordinaria vitalità e la diversità del mondo musicale in Europa e allo stesso tempo promuovere la pratica musicale e la musica viva.

 

 

fonte festaeuropeadellamusica.it

Condividi le Giornate Mondiali
Giornata internazionale dello yoga
Giu 21 giorno intero

L’Onu ha adottato una risoluzione che stabilisce, a partire dal 2015, il giorno del solstizio d’estate come Giornata internazionale dello yoga (International Yoga Day) secondo quanto stabilito dai 193 membri.

L’ONU e l’International Yoga Day
Voluta fortemente dal governo indiano e dal suo premier Narendra Modi che aveva proposto di istituire una Giornata Mondiale dello Yoga nel suo primo discorso in settembre all’Assemblea delle Nazioni Unite, dopo tre mesi la richiesta è stata accolta: “Yoga embodies unity of mind and body; thought and action; restraint and fulfilment; harmony between man and nature; a holistic approach to health and well being,” ha detto Modi, ovvero, “Lo yoga significa mente e corpo; pensiero e azione; dominio di sé e autorealizzazione; armonia tra uomo e natura; un approccio olistico tra salute e benessere”.

Non si tratta di uno sport ma di una disciplina che ha anche molto a che fare con il piacere di dare quiete alla mente e aprire il cuore, pratiche essenziali in questa fase.

Più di 170 paesi inclusi USA, Canada, Cina hanno promosso la risoluzione, incluse 175 nazioni che hanno co-sponsorizzato l’iniziativa.

 Yoga: devozione o moda
Cosa significa praticare yoga in senso pieno, non come una moda, ma come una pratica dai più alti fini spirituali? La risposta sta nel respiro.

Lo yoga è una pratica che consente di connettersi bene con se stessi attraverso l’atto che ci tiene in vita, al di là delle grandi distinzioni di stile fatti da noi umani; sull’Huffington Post l’autrice e guida spirituale Sister Jenna ha annunciato la notizia della giornata dello yoga ricordando che esistono almeno 155 pratiche yogiche e ammonta a circa 60 milioni il numero di praticanti in tutto il mondo.

Di fatto lo yoga che noi conosciamo in occidente spesso si limita alla pratica dello yoga delle posizioni, quando è bene ricordare che lo yoga è anche mantra, meditazione, canto vedico, mudras delle mani e molto altro. Yoga, in senso esteso, è anche preparare qualcosa con amore, agire con devozione, realizzare qualcosa in senso pieno e compiuto.

Perché ci vuole costanza? Semplice, perché attraverso la costanza si impara a conoscere la lunghezza dei propri respiri e le ragioni per cui si accorciano. Gli insegnanti che orientano gli allievi verso questo tipo di osservazione sono bravi insegnanti.

Esistono tanti stili e tipi di yoga; il nostro consiglio è capire quanto siete dinamici nella vita e se pensate che lo yoga potrebbe essere proprio un modo per andare oltre la vostra presunta natura, senza forzare. Un esempio: ci sono molti che si ritengono attivi e dinamici e per questo sceglono stili come il power yoga o il bikram yoga, convinti di voler sudare a ogni costo.

Altri si sentono più lenti – internamente e non – e scelgono quindi di optare per stili in cui le posizioni (asanas) si tengono per lungo tempo. Dirigetevi verso una pratica che dà risultati palpabili a livello di esperienza, qualcosa che il corpo stesso saprà dirvi se serve o no. Lo yoga tonifica, serve ad aumentare la flessibilità e aiuta anche su un piano psichico.

Esplorate, diffidate da chi vuole mettervi in una qualche situazione di inclusione forzata in un gruppo o da chi tende a creare un personaggio invece che un umile insegnante una figura che dovrebbe solo trasmettere ciò che sa. E preparatevi a celebrare ogni giorno come se fosse il 21 giugno, in quanto l’unione tra mente e cuore è qualcosa cui aspirare giorno per giorno. Qualcosa da costruire con cura.

fonte www.cure-naturali.it

Condividi le Giornate Mondiali
Lug
2
Ven
Giornata mondiale degli UFO
Lug 2 giorno intero

il 2 luglio è la Giornata mondiale degli UFO ed è una data importante per l’ufologia: nel 1947, avveniva il più famoso, discusso, misterioso crash della storia moderna- l’incidente di Roswell. Da qualche anno a questa parte, però, è anche il giorno prescelto per celebrare, in tutto il mondo, la Giornata Internazionale degli Oggetti Volanti non Identificati.

Gli organizzatori del World Ufo Day spiegano sul loro sito ufficiale (www.worldufoday.com ) le motivazioni di questa ricorrenza, prima tra tutte sensibilizzare l’opinione pubblica “sull’indubbia esistenza di creature intelligenti provenienti dallo spazio profondo.”

Ma un altro obiettivo importante della giornata è incoraggiare i Governi che ancora non l’abbiano fatto ad aprire i loro archivi sugli incontri ravvicinati e a rivelare tutta la verità sugli UFO come ad esempio, quello di Washington, ancora molto restio a togliere il segreto militare dalle migliaia di faldoni conservati dall’esercito.

fonte: www.extremamente.it

Condividi le Giornate Mondiali
Lug
6
Mar
Giornata mondiale del bacio
Lug 6 giorno intero

Il 6 luglio, si celebra il World Kiss Day, la Giornata Mondiale del Bacio, festa nata in Gran Bretagna nel 1990, ma presto diffusa in tutto il mondo con l’obiettivo di ricordare, con una giornata ad esso dedicata, quanto può essere importante un bacio: gesto terreno e sacrale al tempo stesso, tra i più universali del comportamento umano, il bacio addensa uno spettro straordinariamente ampio di significati. Nell’immaginario collettivo il bacio si lega strettamente al sentimento d’amore, ma davvero innumerevoli sono i valori simbolici che gli si possono attribuire. I baci fanno infatti parte di precisi rituali e sono espressione di sentimenti di differente natura che contemplano non solo l’amore, ma anche affetto materno e filiale, tenerezza, simpatia, lealtà , gratitudine, compassione, gioia, o dolore. E’ inoltre possibile assistere ad un’evoluzione di significato del gesto negli usi e costumi della civiltà , nel corso del tempo e attraverso lo spazio. Impossibile categorizzarli tutti, come lungi da me vuol essere il tentativo di ricostruirne una cronistoria completa: quello che vi propongo oggi è un breve viaggio nella millenaria storia del bacio!

Storia del Bacio
Le prime descrizioni del “bacio profondo”, quello che comunemente definiremmo “alla francese”, ci arrivano dal greco Aristofane che nella commedia Le nuvole parla di “katà glossos” (da katà  = profondo e glossa = lingua). I latini distinguevano invece il “basium”, di cui parla Catullo, “l’osculum” (bacio fra amici, considerato una sorta di consacrazione di lignaggio per gente dello stesso sangue) e il “suavium”, più propriamente il bacio fra amanti. Vi era poi il diritto al bacio, “jus osculi”, un’usanza alla quale si ricorreva, pare, per accertarsi che le donne non avessero bevuto il vino, vietato al gentil sesso. Ancora nel Medioevo si manteneva l’abitudine, tramandata dai romani conquistatori, di baciarsi per salutarsi. Ma il costume era regolato dai rigidi dettami di stampo feudale. Le persone di pari condizione sociale si baciavano sulla testa, sulle guance e anche sulla bocca, mentre un individuo di rango inferiore non si poteva permettere simili libertà  con i superiori. Più basso era il rango, più in basso era il posto dove l’inferiore poteva baciare il superiore: partendo dai piedi, man mano che si saliva di rango, si progrediva all’orlo del vestito, al ginocchio e quindi alla mano. Il bacio passionale trova invece in questi anni grossa opposizione da parte della morale religiosa che lo giudicava peccaminoso anche nei rapporti coniugali. Nel diritto medievale, il bacio era utilizzato invece per suggellare il cosiddetto €˜baciatico’, cioè il diritto della fidanzata a ricevere una donazione dal fidanzato, consuetudine derivante anch’essa dalla pratica romana dell’osculum interveniens, il bacio che interveniva a sancire il diritto della fidanzata a ricevere in donazione metà  dei beni ricevuti in regalo, in caso di morte del fidanzato. L’uso di baciarsi sulla bocca in forma di saluto tra amici e parenti comincia poi a venir meno dalla fine del XVI secolo, sostituito da regole più sofisticate e distaccate come inchini e riverenze. Nel XVII secolo, che vede il Rinascimento cattolico contrassegnato, tra l’altro, dalla creazione della Compagnia di Gesù, l’anima prevale definitivamente sul corpo, così che questi si distanziano e i gesti d’affetto si fanno più discreti. Nell’Ottocento, il secolo delle buone maniere, nasce poi il “galateo dei baci”: non ci si bacia, né sulla bocca, né sulla guancia, per strada o in pubblico; le ragazze non devono mai baciare per prime; una ragazza per bene si lascia baciare sulla fronte da una persona più anziana, ma non ricambia il bacio a meno che non ci sia molta intimità . Il bacio è cancellato nel modo di salutarsi tra uomo e donna. Il proibizionismo potenzia la componente erotica del bacio sulle labbra, che diventa strumento privilegiato della schermaglia amorosa.

fonte news.leonardo.it

Condividi le Giornate Mondiali
Lug
17
Sab
Giornata mondiale delle emoji
Lug 17 giorno intero

Nella giornata del, 17 luglio, in rete si festeggia il World Emoji Day, la Giornata Mondiale delle Emoji, una giornata dedicata alle simpatiche emoticon che ogni giorno vengono utilizzate all’interno delle applicazioni di messaggistica istantanea e nei social network per esprimere in pochi secondi uno stato d’animo o un’azione. A decretare la data di oggi come la giornata delle emoji ci ha pensato il portale Emojipedia, all’interno del quale è possibile trovare la lista di tutte le emoji disponibili dei vari dispositivi. Come riportato nel sito ufficiale del World Emoji Day, l’evento si celebra nella giornata odierna poiché l’emoji calendario presente all’interno dei dispositivi iOS mostra la data del 17 luglio.

 

Da qui è nata l’idea di organizzare una giornata celebrativa per le “faccine” che ogni giorno vengono utilizzate da milioni di utenti nel mondo. Interessante notare che su Twitter l’emoji raffigurante il calendario mostra la data del 15 luglio e, anche in quell’occasione, qualche utente ne ha approfittato per condividere un tweet contenente diverse emoji per festeggiare l’avvenimento.

 

Infine le emoji di Google e Microsoft mostrano un calendario con una generica vista mensile, senza alcuna data in primo piano. Nonostante ciò, come è possibile osservare dalle tendenze di Twitter, in queste ore l’hashtag #WorldEmojiDay ha raggiunto la cima dei Trending Topic grazie ai numerosi messaggi pubblicati dagli utenti che stanno celebrando le emoji più utilizzate di sempre. Alla celebrazione si sono uniti anche numerosi brand che hanno colto l’occasione per realizzare delle divertenti campagne di instant marketing.

fonte: tech.fanpage.it

Condividi le Giornate Mondiali
Lug
30
Ven
Giornata mondiale dell’amicizia
Lug 30 giorno intero

La giornata internazionale dell’amicizia è stata proclamata nel 2011 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l’idea che l’amicizia tra popoli, paesi, culture e individui sia in grado di stimolare iniziative di pace e costruire ponti tra le comunità  e si celebra il 30 luglio.

Poiché la guerra ha inizio nella mente degli uomini, è nella mente degli uomini che la difesa della pace deve essere edificata (Costituzione UNESCO).

La risoluzione A/RES/65/275 pone in particolare l’accento sul’importanza di coinvolgere i giovani, che saranno i leader di domani, nelle attività  della società  finalizzate ad abbracciare culture differenti per promuovere la comprensione reciproca e il rispetto della diversità .

Questa giornata si prefigge anche di sostenere gli obiettivi e le finalità  della Dichiarazione e del Programma di Azione per la una Cultura di Pace e del Decennio Internazionale per una Cultura di Pace e di Non-violenza per i Bambini nel Mondo (2001 – 2010).
Per celebrare la giornata internazionale dell’amicizia, le Nazioni Unite esortano i governi, le organizzazioni internazionali e gruppi della società  civile ad organizzare eventi, attività  e iniziative per collaborare con l’intera comunità  internazionale alla promozione del dialogo tra civiltà , degli ideali di solidarietà , comprensione reciproca e riconciliazione.

fonte www.onuitalia.it

Condividi le Giornate Mondiali
Lug
31
Sab
Giornata dell’Amministratore di Sistema
Lug 31 giorno intero

La Giornata dell’amministratore di Sistema (Sysadmin day) e ricorre il 31 luglio a partire dal 1999 per celebrare il grande lavoro fatto dagli informatici che ogni giorno si prendono cura dei nostri computer o dei serve ri internet e mantengono i nostri computer sicuri.

Il suggerimento degli organizzatori è quello di portare qualche regalo ai gestori della rete o a chi lavora negli uffici IT delle aziende per testimoniare l’apprezzamento per il loro lavoro

fonte sysadminday.com

Condividi le Giornate Mondiali
Ago
5
Gio
Giornata Internazionale della Birra
Ago 5 giorno intero

Ogni primo venerdì di agosto (per convenzione noi abbiamo indicato il 5 agosto)  si celebra la Giornata Internazionale della Birra. Per festeggiarla nel modo giusto occorre essere in compagnia di buoni amici e scegliere un pub che rispetti la tradizione, ma anche sperimentare nuovi sapori, come le birre artigianali dalle varianti più insolite.

La birra è una delle bevande alcoliche che meglio si sposa con i momenti conviviali e festosi tra amici. Basta un brindisi e l’effetto relax è garantito. Non c’è dunque da meravigliarsi se in Italia i dati Assobirra parlino di 31,8 litri consumati in persona ogni anno. Nel Bel Paese la birra rientra di diritto fra le abitudini di consumo e quella Made In Italy è molto apprezzata anche all’estero, con esportazioni che toccano i 2,7 milioni di ettolitri.

Ma è la Germania ad essere spesso associata a questa bevanda, anche grazie all’Oktoberfest di Monaco. Qui, produrre una birra di alta qualità è un autentico obbligo: la legge nel 1516 impone ai birrai di usare esclusivamente acqua, malto d’orzo e luppolo (oltre che lievito) per una birra a regola d’arte. La città di Praga, tra l’altro, vanta una delle produzioni di maggiore qualità nel mondo. Ma cultura della birra coinvolge proprio tutti e ha radici lontane: sin dall’antico Egitto, infatti, se ne bevevano circa 4 litri al giorno, con l’opinione comune che si trattasse di “pane liquido”.  E, pensate un po’, in Belgio la birra è diventata di recente Patrimonio dell’Umanità. Ecco alcune curiosità sulla tanto amata bevanda che non può mai mancare sulle nostre tavole:

  • La prima birra è stata realizzata in Mesopotamia circa 7000 anni fa. Ironia della sorte, al suo posto ora c’è l’Iran, in cui la legge musulmana proibisce gli alcolici;
  • Da dove deriva il suo nome? La parola birra viene dal latino “bibere”, ossia bere (mentre la parola spagnola, cerveza, deriva da Ceres, dea greca dell’agricoltura);
  • I primi mastri birrai professionisti erano donne. Se questa tendenza è andata persa nel corso degli anni, ora sembra essere tornata in voga;
  • Esiste una reale fobia di trovare il boccale vuoto: si tratta della “cenosillicafobia” o “cenosillicaphobia” e provoca veri attacchi di panico;
  • È la Repubblica Ceca il paese in cui si consuma birra in maggiore quantità: circa 160 litri a persona ogni anno (mentre il record dei bevitori di birra va alla Cina, con 350 milioni di ettolitri bevuti in un anno);
  • Nel mondo vi sono circa 400 tipi di birra diversi, per lo più provenienti dal Belgio;
  • La birra più costosa? La Vielle Bon Securs, in commercio al prezzo di 1000 dollari a bottiglia, al Bierdrome di Londra;
  • Il birrificio più antico del mondo è, invece, nei pressi di Monaco: il Bayerische Staatsbrauerie Weihenstephan, che risale al 1040;
  • Esiste un “birradotto”, a Gelsenkirchen. Si tratta di una cisterna di birra collegata ad un sistema di tubi lungo circa 5 Km che porta birra ai bar nei pressi dello stadio locale. Un esempio da imitare? Ci stanno provando in molti;
  • Nell’800 Londra fu travolta dalla birra: il 16 ottobre del 1814 ci fu la rottura di una delle cisterne della fabbrica di birra Meux e la città venne invasa da circa 1 milione e 470 mila litri di birra (l’evento è noto come “London Beer Flood”).
  • La prima IPA della storia nacque per puro caso, quando la Gran Bretagna inviò le sue pale ales ai coloni dell’India. Aggiungendo più alcol e luppoli per una migliore conservazione, si ottenne una birra amara e alcolica che venne chiamata Indian Pale Ales.

mug of beer on wooden table

Non ci resta che festeggiare con un sonoro brindisi questa giornata che rende omaggio ad una bevanda davvero indispensabile e apprezzata nel mondo.

fonte virginradio.it

Condividi le Giornate Mondiali
Ago
13
Ven
Giornata internazionale dei mancini
Ago 13 giorno intero

La Giornata internazionale dei mancini (in inglese International Lefthanders Day) è un evento internazionale che ricade annualmente il 13 agosto.

 

È stato istituito ufficialmente dal club Lefthanders International nel 1992, sebbene la stessa data sia stata una ricorrenza legata al mancinismo sin dal 1973 (un anno, tra l’altro, in cui la cultura popolare non era particolarmente accondiscendente all’idea che quella mancina fosse una lateralizzazione normale quanto quella opposta).

L’animo della ricorrenza è quello di diffondere la conoscenza della lateralizzazione meno diffusa tra la popolazione, e le sue implicazioni, sia positive che inconvenienti, legate alla vita quotidiana. Alcuni eventi correlati alla giornata diffondono la conoscenza di utensili e strumenti progettati per mancini, con molta attenzione per quelli specificamente progettati per bambini.

La ricorrenza è festeggiata in molti paesi nel mondo. Nel solo Regno Unito, per esempio, si sono registrati una ventina di eventi regionali. In alcuni di essi, diversi pub servivano gli avventori come se questi fossero mancini, al contrario di quanto avviene solitamente. In altri stand, i destrimani potevano provare utensili e strumenti progettati per la mano sinistra, capovolgendo così la consuetudine.

Fonte wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Ago
19
Gio
Giornata mondiale della fotografia
Ago 19 giorno intero

La Giornata mondiale della fotografia si celebra per ricordare che tutto ha origine dall’invenzione del dagherrotipo, un processo fotografico sviluppato da Joseph Nicèphore Nièpce and Louis Daguerre nel 1837. Il 9 gennaio 1839 l’Accademia francese delle scienze annuncia la scoperta del processo del dagherrotipo.
Qualche mese dopo, il 19 agosto 1839, il Governo francese acquista il brevetto e annuncia che l’invenzione sarà un regalo per il Mondo intero.

fonte www.worldphotoday.com

Condividi le Giornate Mondiali
Ago
21
Sab
Giornata mondiale dell’imprenditore
Ago 21 giorno intero

Il 21 agosto di ogni anno è la Giornata mondiale dell’imprenditore. Lo scopo di questa giornata è aumentare la sensibilizzazione verso il fare impresa, l’innovazione e la leadership, in tutto il mondo. Il World Entrepreneurs Day è la giornata perfetta per celebrare chi inizia da solo un’attività; è inoltre la giornata per i fondatori, per i manager, i produttori, gli appaltatori, gli industriali, gli innovatori, gli amministratori, e i progettisti.

fonte www.worldentrepreneursday.org

Condividi le Giornate Mondiali
Ago
31
Mar
Giornata internazionale della solidarietà
Ago 31 giorno intero

La Giornata Internazionale della Solidarietà è stata istituita dall’ONU nel 2005, con l’intento di sensibilizzare la società  nei confronti di chi vive una vita più disagiata e difficoltosa, in nome di uno slancio di generosità  e apertura che ogni singolo individuo può attuare nei confronti del prossimo.

In un mondo in cui impera la rincorsa all’affermazione individuale e la quasi totale indifferenza nei confronti di chi non riesce a emanciparsi e a vivere in dignità , l’importanza di questo evento è quella di portare alla ribalta il sentimento insito nell’animo umano, della collaborazione e del sostegno tra i propri simili

Non c’è niente di più nobile che intervenire in soccorso degli altri, senza alcun tornaconto personale.

Fatti contagiare dallo spirito di questa giornata, partecipando attivamente! Spedisci a tutti i tuoi amici le nostre cartoline, ricordando che un gesto di solidarietà  arricchisce non solo chi lo riceve, ma anche chi lo attua!

fonte http://www.cartoline.it/giornata-della-solidarieta.htm

Condividi le Giornate Mondiali
Set
4
Sab
Giornata internazionale del benessere sessuale
Set 4 giorno intero

Ecco la Giornata internazionale del benessere sessuale, promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ogni 4 settembre. Ma da noi nessuno ne sa niente, nonostante l’Italia faccia parte dei 35 Paesi che aderiscono alla celebrazione. Mentre all’estero sono previsti convegni, seminari, interventi nelle scuole, negli ospedali, all’università, in piazza, mostre e incontri, qui sembra regnare il disinteresse.

“Sul benessere sessuale della popolazione c’è un totale disinteresse delle istituzioni, si pensa che sia un lusso, un bene accessorio, non c’è voglia di informare su educazione sessuale, prevenzione, gravidanze indesiderate, comportamenti a rischio”, commenta Roberta Rossi, presidente della Federazione italiana di sessuologia scientifica (Fiss). E racconta che alla Settimana dedicata al benessere sessuale, non legata all’iniziativa dell’Oms, la gente dimostra grande interesse: “ci chiedono a gran voce di essere informati in generale, non soltanto se hanno problemi. Insomma, c’è uno scollamento tra il versante delle istituzioni e la vita delle persone”.

Sull’argomento interviene anche Simonetta Draghi, dell’Unità operativa di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale Fatebenefratelli di Roma: “Le donne non hanno informazione sufficiente sul benessere sessuale. Avrebbero tante domande da fare, ma chi gli risponde? Basti pensare che secondo una delle ultime ricerche fatte in Italia, solo il 19% dei ginecologi fa domande sulla sessualità alle donne in menopausa”. Imbarazzo, vergogna, sono tanti i sentimenti che impediscono di parlare di sesso e di chiedere informazioni. Istituendo la Giornata, l’Oms aveva come obiettivo proprio di promuovere una più ampia informazione sull’argomento, fornendo linee guida sulla salute sessuale piuttosto che terapie contro le infezioni sessualmente trasmesse.

“Il benessere sessuale è fondamentale per la salute stessa e la felicità delle persone. Questo ha un evidente impatto positivo sulle società e i Paesi”, ha scritto l’Organizzazione. “Ma da noi è un tema difficile e doloroso – dice Adele Fabrizi, del Comitato direttivo Fiss – c’è carenza totale di educazione sessuale. E non è solo perchè stiamo parlando di un Paese cattolico, ma per cultura. C’è anche un colpevole disinteresse del mondo medico, non a caso non esiste una specifica formazione in sessuologia”. Così si finisce a parlare di sesso con un medico solo in caso di malattie. E’ il caso degli uomini, che troppo spesso in presenza di disfunzione erettile – come emerge da un recente studio – preferiscono comprare pillole online rischiando la vita, anzichè andare dal dottore. Che invece li informerebbe che i problemi sotto le lenzuola non sono slegati dalla salute in generale.

 

fonte www.ansa.it

Condividi le Giornate Mondiali
Set
12
Dom
Giornata internazionale senza sacchetti di plastica
Set 12 giorno intero

Vengono usate in media 12 minuti ma rimangono sulla Terra per 200 anni.

Sono dappertutto: nelle case, per le strade, sulle spiagge, nei nostri mari. Le utilizziamo distrattamente, senza alcuna moderazione, eppure i danni che causano all’ambiente sono gravissimi. Stiamo parlando delle buste di plastica e del loro uso ed abuso.

Proprio per tentare di sradicare questa abitudine, il 12 settembre a partire dal 2009 per iniziativa di MCS (The Marine Conservation Society), società inglese non profit dedicata alla conservazione dell’ecosistema marino, si celebra la Giornata internazionale senza sacchetti di plastica una giornata in cui tutti noi saremo invitati a non accettare o usare sacchetti in plastica e a servirci, per trasportare i nostri acquisti, di borse riutilizzabili.

Sue Kinsey, Capo progetto del programma inquinamento di MCS ha dichiarato: “Speriamo che questa fantastica iniziativa funga da stimolo per coloro che ancora non riescono a fare a meno dei sacchetti. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti perché la giornata si trasformi in un successo. Dobbiamo poter dimostrare che è possibile con la prevenzione eliminare facilmente una fonte di inquinamento da plastica che è la piaga di tutti i paesaggi e una reale minaccia per la fauna marina. Anche in Canada e alle Hawaii alcuni gruppi e associazioni prenderanno parte all’evento per farne una vera giornata internazionale”.

fonte www.terranauta.it

Condividi le Giornate Mondiali
Set
15
Mer
Giornata mondiale della democrazia
Set 15 giorno intero

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito nel 2007 la Giornata mondiale della democrazia per celebrare il valore e l’importanza della democrazia per gli stati membri, per il Sistema Nazioni Unite e per tutte le organizzazioni regionali, intergovernative e non governative. Si celebra il 15 settembre di ogni anno.

Il Segretario Generale dell’ONU Ban-Ki-moon, nel suo messaggio per la Giornata Mondiale della Democrazia 2010, ha detto:

“L’avanzamento democratico non è un processo né lineare né irreversibile.  Recentemente, in molte parti del mondo, abbiamo potuto osservare serie minacce ai progressi ottenuti con fatica dai governi democratici. Le battute d’arresto nell’avanzamento democratico sono battute d’arresto per lo sviluppo. Lo sviluppo prenderà corpo più facilmente se i popoli potranno  esprimere il proprio governo e  condividere i frutti del progresso”.

E conclude: “Chiedo ai cittadini e ai governi di tutto il mondo di commemorare questo giorno con attività che evidenzino il loro sostegno alla democrazia. Dobbiamo avere ben presente che il governo democratico è un desiderio condiviso ed espresso dai popoli in tutto il mondo. La democrazia è un obiettivo a se stante e un rappresenta inoltre uno strumento indispensabile per realizzare lo sviluppo di tutta l’umanità.”

fonte www.rfkcenter.org

Condividi le Giornate Mondiali
Set
25
Sab
Giornata mondiale dei sogni
Set 25 giorno intero

Il 25 settembre si celebra la Giornata mondiale dei sogni, in inglese World Dream Day.

Ciò che rende questo evento speciale è che le persone sono libere di celebrarla nel modo che desiderano. Qualcuno celebrerà da solo, altri con le loro famiglie e amici e condivideranno i loro sogni a cena, mentre alcuni affitteranno una sala e realizzeranno il loro “ballo dei sogni”

Sul sito ufficiale della Giornata mondiale dei sogni appare questa scritta «Usa l’hashtag #WORLDDREAMDAY per attivare il tuo sogno e renderci partecipi delle tue esperienze, noi ti guarderemo e condivideremo»

fonte: www.dayfordreamers.com

Condividi le Giornate Mondiali
Set
26
Dom
Giornata europea delle lingue
Set 26 giorno intero

Il 26 settembre è stato proclamato la Giornata europea delle lingue dal Consiglio d’Europa, con il patrocinio dell’Unione europea, il 6 dicembre del 2001, alla fine dell’anno europeo delle lingue, il 2001.

Il suo scopo è incoraggiare l’apprendimento delle lingue nel vecchio continente.

Tra gli obiettivi generali della Giornata europea delle lingue ci sono la sensibilizzazione sull’importanza dell’apprendimento delle lingue per migliorare il plurilinguismo e la comprensione interculturale, promuovere la diversità  linguistica dell’Europa e incoraggiare uno studio delle lingue esteso a tutta la vita.
In occasione della Giornata, una serie di eventi vengono organizzati in tutta Europa, eventi per bambini, programmi radio e televisivi, conferenze.
Gli eventi non sono organizzati né dal Consiglio né dall’Unione europea, anche se questi stanziano dei fondi per l’occasione: gli Stati membri e i partner ricevono un aiuto per organizzare le attività .
Per coordinare le attività , il Consiglio d’Europa chiede ai Paesi partecipanti di nominare dei referenti nazionali.

Ci sono circa 225 lingue indigene in Europa €“ il 3% delle lingue mondiali. La maggior parte di esse è di origine indoeuropea, inoltre con l’arrivo di immigrati e rifugiati essa ha accresciuto il suo multilinguismo. Nella sola Londra si parlano 300 lingue.

Secondo un sondaggio europeo “Gli europei e le loro lingue” (“Eurobarometro speciale 243”, febbraio 2006), il 56% dei cittadini europei (Ue a 25 membri) parla una lingua diversa dalla propria lingua madre, il 28% padroneggia due lingue straniere, il 38% sa l’inglese, il 14% sa il francese o il tedesco.
Il tipico europeo che parla più lingue è uno studente, un manager o è nato in un paese la cui lingua è diversa da quella dei genitori.
La Ue propugna una politica multilinguistica, sia nei suoi lavori istituzionali, sia come scopo per i suoi cittadini.
Al vertice di Barcellona, nel 2002, si è prefissata come obiettivo quello di far imparare ai bambini almeno due lingue in giovane età . Il multilinguismo in Europa è legato alla mobilità  dei lavoratori e all’economia.

L’Ue investe più di 30 milioni di euro all’anno per promuovere l’apprendimento delle lingue e la diversità  linguistica tramite i programmi Socrates e Leonardo da Vinci, una politica iniziata con il pionieristico programma Lingua, nel 1990.

fonte Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali