Calendar

Condividi le Giornate Mondiali
Feb
9
Mer
Giornata mondiale della Lingua Greca
Feb 9 giorno intero

[…]Il 9 febbraio, giorno della memoria del poeta nazionale greco, Dionysios Solomos, celebriamo la giornata mondiale della lingua greca. Per chi non lo sapesse, questa è un’iniziativa che ha avuto origine proprio in Italia, poiché ebbe inizio come una visione della diaspora greca qui. Successivamente istituita con l’accettazione unanime e solenne del Parlamento ellenico viene oggi celebrata dalle comunità greche, organizzazioni di expats, amici della Grecia e della sua cultura nel mondo.

Personalmente non credo  sia stata una casualità il fatto che quell’idea fosse venuta  a dei greci che si trovavano in Italia. Credo che qualsiasi greco possa ritenersi fortunato nel vivere in questo Paese: è ben noto come gli italiani abbiamo sempre manifestato la loro spontanea vicinanza sia al popolo che alla cultura ellenica.  È quindi perfettamente naturale in un ambiente simile, in un paese dalla storia così longeva e importante che ha altresì contribuito in modo decisivo alla formazione della cultura globale, trovare la giusta ispirazione per la formazione e la promozione di idee innovative, come la Giornata mondiale della lingua greca.

Non vi è dubbio che l’antica civiltà greca, in linea con l’atemporalità della lingua greca, che giunge fino ad oggi, costituisca un’eredità di inestimabile valore e una componente eccezionale della moderna cultura mondiale. Nell’era odierna, in cui la percezione pervasiva delle cose denominate  «utili» tende a guadagnare terreno, è facile dimenticare che la lingua non è solo uno strumento di espressione e comunicazione – la lingua è portatrice di cultura e storia. 

Forse il contributo più importante della lingua greca è stato il suo ruolo nel corso del tempo, come veicolo di diffusione dei valori universali: di democrazia, filosofia e razionalismo, di scienza e di arte, di poesia e di teatro e, naturalmente, di miti, di quei miti così veri, intorno ai quali si concentra la celebrazione odierna.

È interessante notare come la lingua greca sia ancora oggi in grado di dare in prestito parole e definire concetti che sono stati creati successivamente: questo dimostra la sua ricchezza, plasticità e adattabilità. Di conseguenza in un modo o nell’altro e spesso, senza neanche rendercene conto … tutti noi parliamo il greco!

T. Passas (Ambasciatore di Grecia in Italia)

fonte mfa.gr

Condividi le Giornate Mondiali
Feb
14
Lun
San Valentino
Feb 14 giorno intero

La festa di san Valentino è una ricorrenza dedicata agli innamorati e celebrata in gran parte del mondo (soprattutto in Europa, nelle Americhe e in Estremo Oriente) il 14 febbraio.

L’originale festività  religiosa prende il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni, e venne istituita nel 496 da papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana delle lupercalia. La pratica moderna di celebrazione della festa, invece, centrata sullo scambio di messaggi d’amore e regali fra innamorati, risale probabilmente all’alto medioevo, e potrebbe essere in particolare riconducibile al circolo di Geoffrey Chaucer in cui prese forma la tradizione dell’amor cortese.

fonte Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Feb
20
Dom
Giornata mondiale della giustizia sociale
Feb 20 giorno intero

La giustizia sociale per tutti è al centro della missione globale che l’ONU svolge per promuovere sviluppo e dignità  umana. Il 20 febbraio è la data scelta per rammentare all’ opinione pubblica mondiale che occorre raddoppiare gli sforzi di tutti gli Stati membri  per assicurare un mondo più giusto ed equo, veramente per tutti.

Segue il messaggio del Segretario Generale in occasione di questa ricorrenza internazionale:

 “In occasione della Giornata Mondiale della Giustizia Sociale, vediamo purtroppo molti luoghi in cui le opportunità  sono cresciute solo per pochi, mentre le disuguaglianze sono aumentate per molti.

Le crescenti disuguaglianze minano il cammino della comunità  internazionale nel suo sforzo di liberare dalla povertà  milioni di persone e a costruire un mondo più equo.

Le falle sono visibili nella caduta del livello dei salari per donne e giovani e nella limitazione dell’accesso a educazione, servizi sanitari e lavori soddisfacenti.

Occorre rafforzare e costruire istituzioni e sviluppare politiche che promuovano uno sviluppo inclusivo.

Adottando gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, i leader mondiali si sono impegnati a creare un mondo più giusto ed equo. Molti progressi sono stati fatti per sviluppare le opportunità  di avere lavori soddisfacenti, per rafforzare la previdenza sociale e migliorare i servizi pubblici.

Tuttavia, miliardi di persone dipendono disperatamente dalla nostra determinazione e dai nostri sforzi. Dobbiamo accelerare il nostro lavoro per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio entro il 2015, e, allo stesso tempo, guardare oltre iniziando a definire nuovi obiettivi per uno sviluppo sostenibile.

Mentre cerchiamo di costruire il mondo che vogliamo, intensifichiamo i nostri sforzi verso uno sviluppo più inclusivo, equo e sostenibile, basato sul dialogo, la trasparenza e la giustizia sociale.”

fonte http://www.unric.org

Condividi le Giornate Mondiali
Feb
21
Lun
Giornata internazionale della guida turistica
Feb 21 giorno intero

Ogni anno il 21 febbraio si celebra la Giornata Internazionale della Guida Turistica. Visite guidate gratuite in tutta Italia. Dal 1989 tale iniziativa (istituita dalla World Federation of Tourist Guide Associations e promossa in Italia dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche) ha come obiettivo principale quello di valorizzare la professionalità delle guide turistiche, quotidianamente impegnate a presentare a visitatori di tutto il mondo il ricco patrimonio del nostro territorio. E’ anche nostro intento suggerire al pubblico che è suo diritto – per legge- pretendere che chi illustra le meraviglie del nostro paese sia una guida abilitata per una o più province o regioni d’Italia.

L’opportunità è di quelle da non perdere, promossa in tutta la penisola per scoprire le meraviglie del proprio territorio o della città nella quale ci si trova in viaggio, e farsi accompagnare da un professionista esperto capace di comunicare con sensibilità, passione e soprattutto competenza.

fonte https://www.siciliainfesta.com

Condividi le Giornate Mondiali
Giornata internazionale della lingua madre
Feb 21 giorno intero

La giornata internazionale della lingua madre è una celebrazione indetta dall’UNESCO per il 21 febbraio di ogni anno per promuovere la diversità  linguistica e culturale e il multilinguismo. Istituita nel 1999, è celebrata dall’anno seguente; nel 2007 è stata riconosciuta dall’Assemblea Generale dell’ONU, contemporaneamente alla proclamazione del 2008 come Anno internazionale dei linguaggi.

Il 21 febbraio è stato scelto per ricordare il 21 febbraio 1952, quando diversi studenti bengalesi dell’Università  di Dacca furono uccisi dalle forze di polizia del Pakistan (che allora comprendeva anche il Bangladesh) mentre protestavano per il riconoscimento del bengalese come lingua ufficiale.

Fonte Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Mar
8
Mar
Giornata internazionale della donna
Mar 8 giorno intero

La Giornata internazionale della donna (comunemente definita Festa della donna) ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui sono ancora oggetto in molte parti del mondo. Questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia nel 1922.

Condividi le Giornate Mondiali
Mar
18
Ven
Giornata mondiale del Servizio sociale
Mar 18 giorno intero

Si celebra ogni terzo martedì di marzo (nel nostro sito indichiamo il 18 marzo per convenzione) la Giornata mondiale del Servizio sociale con l’obiettivo di riflettere sul ruolo del Servizio sociale nella promozione del benessere sociale anche attraverso azioni di stimolo e produzione di contributi scientifici utili alle scelte politiche nazionali e locali.

La Giornata è promossa dall’Associazione Internazionale delle Scuole di Servizio Sociale (IASSW),dal Consiglio Internazionale del Social Welfare (ICSW) e dalla Federazione internazionale degli assistenti sociali (IFSW).

fonte: ossolanews.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mar
21
Lun
Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale
Mar 21 giorno intero

Proclamando la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale nel 1966, l’Assemblea Generale invitò la comunità  internazionale a raddoppiare gli sforzi per eliminare tutte le forme di discriminazione razziale (risoluzione 2142 XXI).

Nel 1979, l’Assemblea Generale adottò un programma di attività  da intraprendere durante la seconda metà  del Decennio per l’Azione contro il Razzismo e la Discriminazione Razziale (A/RES/34/24). In tale occasione, l’Assemblea Generale decise che, a partire dal 21 marzo, sarebbe stata organizzata annualmente in tutti gli Stati una settimana di solidarietà  con i popoli in lotta contro il razzismo e la discriminazione razziale.
Da allora, il sistema di apartheid in Sud Africa è stato smantellato. Le leggi e le pratiche razziste sono state abolite in molti Paesi, e abbiamo costruito un quadro internazionale per la lotta contro il razzismo, guidati dalla Convenzione internazionale sull’eliminazione della discriminazione razziale. La Convenzione è ora in fase di ratifica universale, eppure, in tutte le regioni, troppi individui, comunità  e società  soffrono l’ingiustizia e lo stigma che il razzismo porta.

Discriminazione Razziale
La discriminazione razziale ed etnica si verifica quotidianamente, ostacolando il progresso per milioni di persone in tutto il mondo. Razzismo e intolleranza possono assumere varie forme – dal negare agli individui i principi fondamentali di uguaglianza, fino ad alimentare l’odio etnico che può condurre al genocidio – che possono distruggere vite e comunità .
La lotta contro il razzismo è una questione di priorità  per la comunità  internazionale ed è al centro del lavoro dell’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani.
L’Organizzazione delle Nazioni Unite si è interessata a questo problema fin dalla sua fondazione e il divieto di discriminazione razziale è sancito in tutti gli strumenti fondamentali internazionali sui diritti umani. Essa pone obblighi per gli Stati e assegna loro il compito di sradicare la discriminazione in ambito pubblico e privato. Il principio di parità  richiede anche agli Stati Membri di adottare misure speciali per eliminare le condizioni che causano o contribuiscano a perpetuare la discriminazione razziale.

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
2
Sab
Giornata internazionale del libro per bambini
Apr 2 giorno intero

La Gornata internazionale del libro per bambini è una giornata internazionale istituita per incoraggiare il piacere della lettura, in particolare nei bambini, e valorizzare maggiormente l’interesse verso la letteratura per l’infanzia.

La ricorrenza viene celebrata ogni anno, dal 1967, il 2 aprile, data scelta in quanto coincide con il giorno del compleanno del poeta e scrittore danese Hans Christian Andersen, autore delle celebri Fiabe note in tutto il mondo e tradotte in più di 80 lingue.

La giornata è stata istituita dal Consiglio internazionale per i giovani (IBBY).

Nel contesto della letteratura per l’infanzia, nel 1956 è stato istituito il premio Hans Christian Andersen, per gli autori che si sono fatti maggiormente apprezzare verso una letteratura giovanile.

fonte: Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
4
Lun
Giornata internazionale contro le mine
Apr 4 giorno intero

Contro ogni norma del Diritto Internazionale Umanitario, le mine anti-uomo causano attacchi indiscriminati che colpiscono migliaia di persone ogni anno, danneggiano l’ambiente, ostacolano la ricostruzione e vanno ben oltre i limiti di un conflitto. Il 4 aprile, si celebra la Giornata Mondiale contro le mine, una campagna internazionale promossa dalle Nazioni Unite per dare voce a tutte le vittime. è dal 1997 che si cerca di ottenere la messa al bando di questa arma. Con la Convenzione di Ottawa, infatti, gli Stati firmatari si impegnano a vietare l’impiego, lo stoccaggio, la produzione e il trasferimento delle mine antiuomo, oltre che a distruggerle.

Nel dicembre 2004 la Convenzione era stata siglata da 152 Stati. Tra gli assenti Stati Uniti, Russia, Cina, India, Israele, Turchia. Ad oggi gli aderenti sono 156, compreso l’Afghanistan, dove 14.400 persone sono state impiegate nella distruzione di oltre un milione di residui bellici esplosivi.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite sta cercando di collegare l’azione contro le mine con piani più ampi di sviluppo, per promuovere allo stesso tempo le produzioni agricole, rafforzare le infrastrutture, migliorare l’approvvigionamento idrico e fornire istruzione e servizi sanitari migliori nelle aree più tormentate da questo problema, tutto ciò in linea con gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
8
Ven
Giornata internazionale del popolo Rom
Apr 8 giorno intero

In tutto il mondo si celebra il Romano Dives, la Giornata internazionale del popolo Rom, ricordando l’otto aprile del 1971, giorno in cui per la prima volta si riunirono a livello internazionale rappresentanti delle comunità Rom, costituendo così la Romani Union, la prima associazione mondiale dei Rom riconosciuta, a partire dal 1979, dalle Nazioni Unite. In questa occasione la Federazione Rom e Sinti Insieme lanciano la campagna nazionale per la raccolta di firme su una legge di iniziativa popolare per il riconoscimento giuridico della minoranza linguistico-culturale dei Rom e Sinta italiana.

Dal 1400 in Italia. I Rom e i Sinti in Italia sono tra 150 e 170 mila, una cifra modesta rispetto alla popolazione italiana, ma una minoranza significativa e soprattutto una minoranza con una propria identità linguistica e culturale. Insediati in Italia sin dal 1400, gli “zingari” sono la minoranza storica più svantaggiata e più stigmatizzata, nonostante gli obblighi internazionali e comunitari dell’Italia e gli interventi di numerose organizzazioni internazionali, come il Consiglio d’Europa, l’OSCE e l’Unione europea. La partecipazione di Rom e Sinti alla vita collettiva con il proprio contributo umano e culturale è fondamentale per superare l’esclusione, la marginalizzazione di un popolo che ha attraversato secoli di discriminazione, fino allo sterminio razziale e che non deve rimanere confinato nei ghetti fisici e spirituali, nei quali troppo spesso viene relegato, all’assistenza e non alla propria responsabilità.

L’appello alla cittadinanza. La campagna che le associazioni di Rom e Sinti avviano in rappresentanza delle comunità Rom e Sinte italiane vuole realizzare gli articoli 3 e 6 della Costituzione che prevedono: la pari dignità sociale e l’eguaglianza davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali; la tutela di tutte le minoranze linguistiche con apposite norme. In questo modo si vuole superare il mancato riconoscimento istituzionale come minoranza che è causa della scarsa integrazione

nella società e della marginalizzazione sociale ed economica. Le associazioni Rom e Sinte rivolgono un appello alla cittadinanza, a associazioni, istituzioni perché aderiscano e sostengano questa campagna. Il riconoscimento della minoranza rom e sinta, della sua storia, della sua cultura, della sua identità accoglie Rom e Sinti nella comunità più generale insieme con tutte le altre identità che costituiscono il nostro patrimonio nazionale.

fonte Repubblica.it

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
19
Mar
Giornata mondiale della Biodanza
Apr 19 giorno intero

Il 19 aprile, nell’anniversario della nascita del suo fondatore, Rolando Toro Araneda, si celebra la Giornata mondiale della Biodanza.

La Biodanza è un sistema di integrazione umana, di rinnovamento organico, di rieducazione affettiva e di riapprendimento delle funzioni originarie della vita. La sua metodologia consiste nell’indurre esperienze integranti attraverso la musica, il canto, il movimento e situazioni di incontro di gruppo.

L’integrazione umana
In Biodanza il processo di integrazione si attua mediante la stimolazione della funzione primordiale di connessione con la vita, che consente a ciascun individuo di
integrarsi a sé, al simile e all’universo.

L’integrazione a sé consiste nel riscattare la propria unità psicofisica L’integrazione al simile consiste nel restaurare il vincolo originario con la
specie come totalità biologica.

L’integrazione all’universo consiste nel riscattare il legame primordiale che unisce l’uomo alla natura e nel riconoscersi parte di una totalità maggiore, il cosmo.

Il rinnovamento organico
Avviene in Biodanza come effetto della stimolazione dell’omeostasi, o equilibrio interno, e della riduzione dei fattori di stress.

La rieducazione affettiva
La Biodanza si propone come scopo essenziale di stimolare l’affettività nell’essere umano, mediante la sua applicazione nell’ambito dell’educazione fin dai primi anni di vita.

Il riapprendimento delle funzioni originarie della vita
Esso consiste nella sensibilizzazione alle risposte naturali che scaturiscono spontaneamente in ogni individuo. La proposta di Biodanza è quella di guardare le manifestazioni naturali da una prospettiva poetica di esaltazione della vita e della grazia naturale da esse derivata. Lo sviluppo delle potenzialità genetiche umane in un contesto di gruppo affettivamente integrato stimola il coraggio e la gioia di vivere.

Il termine ‘Biodanza’
Fu creato per designare una disciplina dalle caratteristiche inedite. Occorreva ristabilire il concetto originale di danza nella sua più vasta accezione: come movimento
di vita non assimilato né al balletto né ad altre forme di danze strutturate. Il prefisso
‘bio’ deriva dal greco bios, ‘vita’. Il senso primordiale della parola ‘danza’ è ‘movimento naturale’, connesso all’emozione e pieno di significati. La metafora è quindi:
‘Biodanza, la danza della vita’

Le origini

La Biodanza è nata nel 1965 a partire dalla ricerca e dall’esperienza personale di Rolando Toro Araneda, psicologo e antropologo cileno.
Dalle sue parole:

“La Biodanza all’inizio è comparsa con discrezione nella mia vita. Poi lentamente ha preso forza, risvegliando l’interesse delle persone, suscitando cambiamenti sorprendenti in alcuni dei partecipanti, e soprattutto creando un sentimento di rinascita e speranza nella vita.
Molte forze si sono manifestate dentro di me per condurmi finalmente all’ideazione di questo insieme di arte, scienza e amore. Sentivo la possibilità del contatto puro con la realtà viva, attraverso il movimento, i gesti e l’espressione dei sentimenti.
La musica era il linguaggio universale, l’unico che tutti potevano comprendere nella Torre di Babele del mondo; la danza era la forma ideale per integrare corpo e anima, e poteva comunicare a tutti i partecipanti felicità, tenerezza e forza.
Fu da questo insieme di esperienze e sensazioni che sorse il desiderio di formare piccoli gruppi per danzare, cantare e incontrarsi con la musica.”  [Rolando Toro]

I fondamenti teorici

Il Sistema Biodanza creato da Rolando Toro, trova le sue fondamenta nelle scienze che riguardano la vita, in particolare nella biologia, nella fisiologia, nelle neuroscienze e nelle leggi universali che conservano i sistemi viventi e che rendono possibile la loro evoluzione.
In particolare i progressi sperimentati nelle neuroscienze hanno un grande valore per i sistemi di sviluppo umano e confermano la metodologia di Biodanza.
Molti studi hanno dimostrato infatti che la stimolazione ambientale induce risposte di plasticità nel cervello adulto. Gli scienziati propongono il concetto di “ambiente arricchito”. In Biodanza usiamo il concetto di “eco-fattori positivi” come categorie specifiche per arricchire l’ambiente in aspetti definiti tali come autoregolazione, piacere, innovazione, legame amorevole ed espansione della coscienza.
Gli studi di fisiologia umana hanno inoltre da tempo stabilito che la regione centrale e più antica del cervello detta limbico-ipotalamica è sede delle emozioni e del tono vitale. Tale regione è inibita, controllata e modulata dalla regione periferica del cervello detta corteccia.
Le ricerche più attuali sulle funzioni del cervello indicano una differenza di attività tra i due emisferi cerebrali: il sinistro è la sede del linguaggio, del pensiero analitico e le funzioni razionali e cognitive, mentre che il destro è specializzato nelle funzioni integranti, non verbali, tattili e si attiva maggiormente in attività come ascoltare la musica e danzare.

La Biodanza stimola prevalentemente l’emisfero destro, in modo da compensare lo squilibrio provocato da una cultura che predilige le funzioni razionali e analitiche a scapito di quelle inconsce. La Biodanza ha un grande effetto riequilibrante tra queste due funzioni del nostro cervello stimolando l’ascolto e l’espressione adeguata delle emozioni, promuovendo il rapporto in feedback con l’ambiente circostante e facilitando in questo modo l’integrazione armonica tra il sentire, il pensare e l’agire.”
Gli studi di psicologia di S. Freud e C.G. Jung hanno descritto come l’inconscio personale e l’inconscio collettivo influenzano il comportamento umano. Rolando Toro, propone il nuovo concetto di inconscio vitale, che si esprime nell’umore endogeno, nel benessere cenestesico e nello stato generale di salute.
Gli studi di filosofia e di psicologia sull’identità di Heidegger, Piaget, Merleau-Ponty, Pichon-Riviere e Buber, propongono l’immagine dell’uomo come essere relazionale e danno fondamento al lavoro in gruppo, alla collaborazione e ai rapporti affettivi. Approfondite ricerche sulla musica rivelano il legame tra percezione musicale e percezione di sé. La musica utilizzata in Biodanza è selezionata seguendo rigorosi criteri al fine di elevare l’umore endogeno e quindi a migliorare lo stato generale di salute.
Gli studi sul movimento umano, mettono in relazione la motricità con la affettività. Per questo gli esercizi di Biodanza sono ispirati ai movimenti naturali dell’essere umano e a determinati gesti archetipici ‘eterni’.

fonte scuolebiodanzaitalia.it

Condividi le Giornate Mondiali
Apr
24
Dom
Giornata internazionale delle Ragazze in ICT
Apr 24 giorno intero

La Giornata internazionale delle Ragazze in ICT viene celebrata ogni quarto giovedì di aprile (per convenzione indichiamo su questo sito il 24 aprile) e serve ad incoraggiare le giovani donne e le ragazze a scegliere studi e carriere nel campo informatico.

fonte itu.int

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
1
Dom
Festa del lavoro
Mag 1 giorno intero

La Festa del lavoro o Festa dei lavoratori viene celebrata il 1º maggio di ogni anno in molti Paesi del mondo per ricordare l’impegno del movimento sindacale e i traguardi raggiunti dai lavoratori in campo economico e sociale.

Storia
La festa ricorda le battaglie operaie, in particolare quelle volte alla conquista di un diritto ben preciso: l’orario di lavoro quotidiano fissato in otto ore (in Italia con il r.d. n. 692/1923). Tali battaglie portarono alla promulgazione di una legge che fu approvata nel 1867[1] nell’Illinois (USA). La Prima Internazionale richiese poi che legislazioni simili fossero introdotte anche in Europa.

La sua origine risale a una manifestazione organizzata a New York il 5 settembre 1882 dai Knights of Labor, un’associazione fondata nel 1869. Due anni dopo, nel 1884, in un’analoga manifestazione i Knights of Labor approvarono una risoluzione affinché l’evento avesse una cadenza annuale. Altre organizzazioni sindacali affiliate all’Internazionale dei lavoratori – vicine ai movimenti socialisti ed anarchici – suggerirono come data della festività  il primo maggio.
Il Quarto Stato, di Giuseppe Pellizza da Volpedo
Manifestazione per il Primo Maggio in Italia (anni ’50)

Ma a far cadere definitivamente la scelta su questa data furono i gravi incidenti accaduti nei primi giorni di maggio del 1886 a Chicago (USA) e conosciuti come rivolta di Haymarket. Il 3 maggio i lavoratori in sciopero di Chicago si ritrovarono all’ingresso della fabbrica di macchine agricole McCormick. La polizia, chiamata a reprimere l’assembramento, sparò sui manifestanti uccidendone due e ferendone diversi altri. Per protestare contro la brutalità  delle forze dell’ordine gli anarchici locali organizzarono una manifestazione da tenersi nell’Haymarket square, la piazza che normalmente ospitava il mercato delle macchine agricole. Questi fatti ebbero il loro culmine il 4 maggio quando la polizia sparò nuovamente sui manifestanti provocando numerose vittime, anche tra i suoi.

L’11 novembre del 1887 a Chicago (USA), quattro operai, quattro organizzatori sindacali e quattro anarchici furono impiccati per aver organizzato il 1º maggio dell’anno precedente lo sciopero e una manifestazione per le otto ore di lavoro.

fonte Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
6
Ven
Giornata internazionale senza dieta
Mag 6 giorno intero

Il 6 maggio è dal 1992 l’International No Diet Day (INDD), La Giornata internazionale senza dieta. Si tratta in pratica di una celebrazione annuale dell’accettazione del corpo, inclusa l’accettazione del grasso e la diversità della forma del corpo.

Storia

La prima giornata internazionale senza dieta è stata celebrata nel Regno Unito nel 1992. I gruppi femministi di altri paesi del mondo hanno iniziato a celebrarla a loro volta, soprattutto negli Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, India, Israele, Danimarca, Svezia e Brasile. Dal 1998 sia l’International Size Acceptance Association (ISAA) che l’Organizzazione Nazionale per le Donne (NOW) hanno sponsorizzato giornate simili. La giornata dell’ISAA è la Giornata internazionale dell’accettazione della taglia che si celebra il 24 aprile. NOW organizza una campagna Love Your Body, con il suo annuale Love Your Body Day in autunno. Critica ciò che definisce “immagini false” delle industrie della moda, della bellezza e della dieta. Richiedono immagini di donne con diverse dimensioni del corpo e vengono utilizzate le forme.

Obiettivi

Nel celebrare l’International No Diet Day , i partecipanti hanno degli obiettivi. Mettere in dubbio l’idea di una forma del corpo “giusta”. Aumentare la consapevolezza della discriminazione del peso, del pregiudizio delle dimensioni e della fobia del grasso. Dichiarare un giorno libero da diete e ossessioni per il peso corporeo. Presentare i fatti sull’industria dietetica, sottolineando l’inefficacia delle diete commerciali. Onorare le vittime di disturbi alimentari e interventi chirurgici per dimagrire. Aiutare a porre fine alla discriminazione del peso, alle taglie e alla fobia del grasso.

fonte timemagazine.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
8
Dom
Giornata mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
Mag 8 giorno intero

Il8 maggio, in tutto il mondo, si festeggia il lavoro di soccorso che svolgono quotidianamente milioni di volontari della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa.

L’obiettivo delle celebrazioni di questa giornata, delle manifestazione in Piazza, è quello di avvicinare la cittadinanza al movimento della Croce Rossa e far conoscere quali sono i compiti svolti dai Volontari. Durante questa giornata si svolgono simulazioni di primo soccorso (ad esempio sul come comportarsi davanti ad una situazione di emergenza prima dell’arrivo dell’ambulanza) e vengono spiegate le campagne attive a livello nazionale ed internazionale.

La festività  cade il giorno della nascita di Henry Dunant, considerato il fondatore dell’Associazione.
« Questa è la giornata dei volontari, la Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa – un giorno in cui in tutto il mondo, 98 milioni di persone, 150 mila in Italia, sotto l’emblema della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, dicono a tutto il pianeta che i Sette Principi su cui la nostra organizzazione si basa sono quanto di più attuale. Bisogna ricordare, oggi, quelli di noi che in tutto il mondo sono impegnati sui fronti di crisi e di guerra, penso alla Siria, ma anche a chi continua ad assistere le popolazioni le cui sofferenze sono dimenticate dai riflettori […]. »
(Francesco Rocca Commissario Straordinario CRI)

fonte Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
11
Mer
Giornata mondiale del commercio equo
Mag 11 giorno intero

Il 11 maggio è la Giornata mondiale del commercio equo.
Coltivare un’altra economia, basata sulla solidarietà  e il rispetto è possibile. Parlando di consumi e di economia spesso non ci fermiamo a riflettere sul vero significato di questi concetti. L’economia è fatta dalle persone e dalle loro vite: tutti noi, spinti dalla passione o dalla remunerazione, ci svegliamo la mattina e lavoriamo.

Questo lavoro però per molti significa oltre che gratificazione e senso di utilità , anche la possibilità  di vivere una vita felice e libera. E’ questo il concetto sui cui si fonda il movimento mondiale definito “Commercio equo e solidale”.
La storia non è certa, ciò che si sa è che il primo negozio aprì nel 1958 negli Stati Uniti per giungere subito in Inghilterra quando la rete Oxfam mise in vendita prodotti creati da rifugiati cinesi, dando vita così alla prima Organizzazione di Commercio Equo nel 1964.
Se vi fosse eguaglianza e rispetto nel mondo questo movimento non esisterebbe, ma dato che i fatti, purtroppo, hanno dimostrato che in moltissimi paesi in via di sviluppo ciò che il commercio realizza, oltre che utili, sono sfruttamento delle persone e delle risorse naturali, da più di sessant’anni il commercio equo & solidale cresce rigoglioso in Italia e nel mondo.

fonte www.greenme.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
15
Dom
Giornata internazionale delle famiglie
Mag 15 giorno intero

Anche l’edizione di quest’anno della giornata delle famiglie, celebrata il 15 maggio, è stata declinata dall’ONU al plurale, a differenza di quanto proclamano in Italia gli organi di stampa vicini alla Chiesa Cattolica e alla destra, che vorrebbero una giornata dedicata ad un solo tipo di famiglia, quella basata sul matrimonio tra un uomo e una donna.

Per dare dignità  a tutti i modi possibili di essere famiglia – monoparentale, omogenitoriale e ricomposta – e per registrare i cambiamenti sociali, l’ONU parla di famiglie al plurale.

La Giornata serve a promuovere politiche e azioni di sostegno alle famiglie, per contribuire alla riduzione della povertà  e ai rischi emergenti di esclusione sociale, per garantire l’equilibrio di genere e la conciliazione tempi di lavoro e di famiglia, per favorire l’integrazione sociale e intergenerazionale.

fonte huffingtonpost.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
16
Lun
Giornata Mondiale del vivere insieme in pace
Mag 16 giorno intero

Il 16 maggio é la Giornata mondiale del vivere insieme in pace, istituita l’8 dicembre 2017 con documento A/72/L.26 dall’Assemblea generale dell’ ONU.

La risoluzione è stata presentata dal rappresentante algerino Sabri Boukadoum, che ricorda l’inestimabile valore della pace tra i popoli. Negli atti di approvazione della ricorrenza il diplomatico citato ha sostenuto che l’Algeria è collocata al crocevia di una miriade di religioni, tradizioni e lingue.

Per tal motivo l’obiettivo era promuovere la vita in pace attraverso la coesistenza armonica senza distinzioni tra nazionalità, genere, lingua o religione. L’idea centrale è invitare gli Stati membri alla riconciliazione per contribuire a garantire la pace e lo sviluppo sostenibile. Una forte collaborazione con i leader della fede comunitaria, la società civile e altri attori pertinenti.

fonte unicaradio.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
17
Mar
Giornata internazionale contro l’omofobia
Mag 17 giorno intero

Dal 2007, il 17 maggio di ogni anno si celebra la Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia quale momento di riflessioni e azioni per denunciare e lottare contro ogni violenza fisica, morale o simbolica legata all’orientamento sessuale.

Il 17 maggio è stato scelto perché è la ricorrenza dalla rimozione dell’omosessualità  dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità  avvenuta nel 1990.

fonte  www.arcigay.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
21
Sab
Giornata internazionale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo
Mag 21 giorno intero

Il 21 maggio di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Diversità  Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo, proclamata dalle Nazioni Unite nel 2002, subito dopo l’adozione da parte dell’UNESCO della Dichiarazione Universale sulla Diversità  Culturale.

In Italia, le celebrazioni della Giornata si svolgono dal 2009 per impulso e sotto l’egida della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

fonte www.unesco.it

 

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
25
Mer
Giornata dell’Africa
Mag 25 giorno intero

La giornata dell’Africa ricorre annualmente il 25 maggio, anniversario della fondazione dell’Organizzazione dell’unità africana (chiamata dal 2002 Unione africana) fondata il 25 maggio 1963, giorno in cui i leader di 30 dei 32 stati indipendenti del continente firmarono lo statuto ad Addis Abeba, in Etiopia.

Tuttavia, il nome e la data della Giornata dell’Africa sono stati mantenuti come celebrazione dell’unità africana.

il Africa Day continua ad essere celebrato sia in Africa che in tutto il resto del mondo.

fonte Wikipedia

Condividi le Giornate Mondiali
Giornata internazionale dei bambini scomparsi
Mag 25 giorno intero

La Giornata Internazionale per i Bambini Scomparsi cade il 25 maggio di ogni anno, dal 1983, primo anno in cui è stata celebrata. La giornata nasce per ricordare la scomparsa del piccolo Ethan Patz, rapito a New York il 25 maggio 1979 e per sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno, lanciando un messaggio di solidarietà  e speranza ai genitori che non hanno più notizie dei loro bambini.

Viene celebrata nell’ambito della rete Globale per i Bambini Scomparsi – un programma del Centro Internazionale per i Bambini Scomparsi e Sfruttati (ICMEC) – che opera per sensibilizzare sul tema dei bambini scomparsi, trattandosi di un fenomeno riguarda tutti i paesi del mondo: secondo stime recenti, almeno 8 milioni di bambini scompaiono ogni anno, vale a dire 22.000 bambini al giorno.

Purtroppo, molti paesi non considerano questo fenomeno come una priorità  e non dispongono di strutture e meccanismi adeguati per assicurarne il ritrovamento.

Per celebrare la Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi le forze dell’ordine e le organizzazioni non governative di diversi paesi, tra le quali in Italia il Telefono Azzurro, organizzano ogni anno eventi e convegni per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’esigenza di sviluppare nuove e più efficaci forme di collaborazione e di coordinamento per proteggere i bambini ed evitare scomparse e rapimenti.

fonte: www.azzurro.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
28
Sab
Giornata Mondiale del gioco
Mag 28 giorno intero

Il gioco è una cosa seria. Lo sanno bene i bambini che attraverso il gioco sperimentano, imparano, crescono. Proprio per ricordare l’importanza del gioco nel processo di sviluppo dei bambini, è stata istituita la Giornata Mondiale del Gioco, che si celebra il 28 maggio.

L’Istituto Superiore di Sanità, da sempre impegnato a promuovere le iniziative e le buone prassi in tema di salute pubblica, conferma l’importanza del gioco soprattutto per i bambini e ragazzi con disabilità.

Attraverso il gioco infatti è possibile promuovere le interazioni tra pari e l’inclusione sociale. I momenti di gioco, se opportunamente adattati, sono occasioni informali unicamente finalizzate al piacere dello stare insieme ed al divertimento, che assecondano le relazioni tra bambini e ragazzi con e senza disabilità favorendo pari opportunità ricreative, educative e sociali.

Il diritto al gioco per i bambini e ragazzi deve essere garantito non solo all’interno del sistema scolastico, ma anche durante il tempo libero attraverso il superamento di barriere architettoniche e culturali.

Per celebrare la Giornata di oggi, l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza ha invitato a organizzare – al motto “Giocare tutti, nessuno escluso” – laboratori di gioco e/o di lettura ad alta voce per bambini e ragazzi con disabilità da fare insieme agli altri coetanei. L’iniziativa è promossa in collaborazione con Sinpia (Società italiana di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza) e raccoglie una serie di eventi in programma in varie località italiane.

Il gioco è un diritto di bambini e ragazzi previsto dalla Convenzione di New York sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Un diritto, però, se non è di tutti, non è un diritto.

Per tale ragione occorre ampliare le iniziative di sensibilizzazione; stimolare la creazione di iniziative e spazi; far crescere una cultura del gioco spontaneo in modo che tutti i bambini possano giocare insieme, nessuno escluso.

fonte helpconsumatori.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
29
Dom
Giornata internazionale dei Peacekeeper
Mag 29 giorno intero

La Giornata Mondiale dei Peacekeepers meglio note come forze di pace delle Nazioni Unite [detti anche Caschi blu, ndr] celebrata annualmente il 29 del mese di maggio, nacque con la Risoluzione 57/129 del 11 Dicembre 2002 per iniziativa dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che proclamò il 29 maggio (data della prima missione di pace avvenuta nel 1948 delle 63 effettuate fino al 2011) Giornata Internazionale per rendere omaggio alla memoria e al servizio di tutti quegli uomini e quelle donne che, nel nome della pace, hanno prestato la propria assistenza e in innumerevoli circostanze hanno prestato anche la vita (leggi calamità  naturali, incidenti, malattie, violenze di ogni genere ecc.) mentre continuano, in giro per il mondo ad essere impiegati nelle operazioni di peacekeeping sotto l’egida della bandiera blu dell’ONU. A questo scopo l’organo assembleare delle Nazioni Unite ha suggerito e suggerisce nel giorno della ricorrenza principalmente a tutti gli Stati membri e poi a tutte le organizzazioni non governative di organizzare eventi e manifestazioni che abbiano contenuti di tal genere nell’elenco delle inizative in programma. Credere in una Giornata del genere significa credere nella giustizia, aver fiducia nelle forze dell’ordine, nelle forze di pace all’estero, nell’amministrazione penitenziaria.

fonte www.prolixe.it

CHI SONO I PEACEKEEPERS
Quando scoppia un conflitto, le vite umane sono sempre in pericolo. I civili sono costretti a lasciare le loro case per ritrovarsi in strade e campagne non sicure invase dai banditi. I tribunali spesso sono strutture fragili già  prima dello scoppio della rivolta e con l’inizio delle ostilità  possono cessare di funzionare completamente. I prigionieri scappano, creando ulteriore caos. Le armi sono dovunque quindi nessuno può sentirsi al sicuro. Non ci sono più leggi a governare la società , che piomba nell’illegalità . Tutto questo porta ad una serie di ingiustizie infinite per poterle contare ma troppo gravi per poterle ignorare.

Le missioni di peacekeeping dell’ONU rappresentano una speranza perché può guidare la transizione dal caos alla calma. Ma perchè si possa addivenire ad una sicurezza duratura, i peacekeeper devono fare molto di più che separare le parti in lotta e disarmare i combattenti. Essi devono cercare di rafforzare le istituzioni preposte alla sicurezza e alla giustizia – la polizia, il tribunale e gli istituti di recupero – garantendone il pieno rispetto dello stato di diritto e dei diritti umani. Troppo spesso nei  paesi che si trovano in situazioni di post-conflict dove non vi è più uno stato di diritto i civili vengono arrestati, trascorrendo anni di detenzione in condizioni disumane, senza mai vedere un’aula di tribunale.

Le missioni di peacekeeping dell’ONU sono impegnate su tutti questi fronti con il fine di riparare le ingiustizie e ripristinare lo stato di diritto. Le Nazioni Unite inviano inoltre ufficiali di polizia  altamente qualificati provenienti da tutto il mondo per offrire alle forze di polizia dei paesi dove è presente una missione di peacekeeping, formazione, assistenza e un eventuale aiuto per la loro ristrutturazione.

fonte www.onuitalia.it

Condividi le Giornate Mondiali
Mag
31
Mar
Giornata mondiale per la lotta al fumo
Mag 31 giorno intero

Il 31 maggio si celebra la Giornata Mondiale Senza Tabacco: iniziativa voluta dall’OMS €“ Organizzazione Mondiale della Sanità  €“ che vuole essere un importante momento di riflessione sull’impatto nocivo del fumo sulla salute.

La Giornata Mondiale Senza Tabacco segue l’adozione del primo trattato globale di sanità  pubblica, la Convenzione Quadro per il Controllo del Tabacco, avvenuta il 21 Maggio 2003 nell’ambito dell’Assemblea Mondiale della Sanità  con voto unanime dei 192 stati membri dell’OMS. Questo storico trattato e’ la risposta internazionale ad un problema mondiale e stabilisce regole globali riguardo il marketing, la pubblicità , la promozione e la sponsorizzazione del tabacco. La convenzione fissa inoltre l’obbligo ad implementare adeguate politiche di prezzo, adottare misure più severe contro il contrabbando, proteggere dal fumo passivo, regolamentare i prodotti includendo evidenti avvertenze per la salute, vietare la vendita ai minori, aumentare la consapevolezza pubblica attraverso l’educazione e la comunicazione, promuovere trattamenti per smettere di fumare e stabilire una sorveglianza attenta e una cooperazione internazionale sulla politica di controllo del tabacco.

Per l’interesse dimostrato ed il contributo allo sviluppo di un’Europa senza tabacco, l’OMS ha conferito premi ad individui e ad organizzazioni europee. Il Commissario Europeo per la Salute, David Byrne, ha ricevuto il premio speciale per lo straordinario impegno profuso e per aver guidato l’Unione Europea verso il controllo internazionale del tabacco.

La Giornata Mondiale Senza Tabacco è una grande opportunità  per le organizzazioni nazionali ed internazionali per far crescere la consapevolezza della sfida al tabagismo. Per celebrare la Giornata Mondiale Senza Tabacco 2003 si stanno organizzando in tutta Europa attività  ed eventi che spaziano da sfilate di moda con tematiche contro il fumo, eventi nazionali “senza fumo”, conferenze stampa, marce, fiere salutiste, petizioni e premi cinematografici locali contro il fumo.

In Europa, dove il fumo e’ responsabile della morte di 1,6 milioni di persone l’anno, una recente indagine ha indicato che quasi il 30% dei giovani fuma e che le ragazze fumano più delle donne. I giovani inoltre sono particolarmente suscettibili alle pubblicità  dei produttori di sigarette.
L’industria del tabacco ha ben compreso e sfruttato l’enorme influenza che il mondo della moda e del cinema esercita sul pubblico. Il “product placement” (collocamento pianificato di marche/prodotti) e’ un metodo economico per ottenere riconoscimento a livello nazionale, per potenziare l’immagine aziendale e per procurarsi opportunità  promozionali attraverso alcuni dei film e dei programmi televisivi più famosi.

In Italia, insieme al Ministero della Salute, già  attivamente impegnato in una vasta campagna anti-fumo , la LILT €“ Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e la Camera Nazionale della Moda si sono uniti per sensibilizzare i fumatori a smettere o rispettare la libertà  dei non fumatori e per incrementare le conoscenze di tutti i cittadini, fumatori e non, sui rischi per la salute legati a questa cattiva abitudine.

Condividi le Giornate Mondiali
Giu
1
Mer
Giornata mondiale dei genitori
Giu 1 giorno intero

La Giornata mondiale dei genitori si celebra il 1 giugno di ogni anno. Questa ricorrenza è stata proclamata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2012 con la risoluzione A/RES/66/292 per onorare i genitori di tutto il mondo. La giornata mondiale è un’opportunità di apprezzare tutti i genitori i ogni parte del pianeta, per la loro dedizione altruistica ai figli e il loro sacrificio continuo per sostenere il rapporto con i figli.

Fin dal 1980 il ruolo della famitlia ha acquisito importanza nell’attenione della comunità internazionale. L’Assemblea generale ha adottato varie risoluzioni, e proclamato l’Anno internazionale della famiglia e la Giornata mondiale delle famiglie.

Enfatizzando il ruolo cruciale dei genitori nella crescita dei bambini, la Giornata mondiale dei genitori riconosce anche che la famiglia ha la responsabilità primaria per la cura e la protezione dei bambini, per il pieno e armonioso sviluppo della loro personalità, i bambini devono crescere in un ambiente familiare e in un’atmosfera di felicità, amore e comprensione.

fonte www.un.org

Condividi le Giornate Mondiali
Giornata mondiale delle comunicazioni sociali
Giu 1 giorno intero

La Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che si festeggia il 1 giugno di ogni anno, venne istituita da Paolo VI nel 1967 e quella data si ripete a cadenza annuale.

Il Pontificio consiglio delle comunicazioni sociali (in latino Pontificium consilium de communicationibus socialibus) è un dicastero della Curia romana che deve il nome alla costituzione apostolica Pastor Bonus del 1988 il dicastero viene elevato al grado di Pontificio consiglio da Giovanni Paolo II.

Condividi le Giornate Mondiali
Giu
4
Sab
Giornata internazionale dei bambini innocenti vittime di aggressioni
Giu 4 giorno intero

Giornata internazionale per i bambini innocenti vittime di aggressione: la decisione di istituire questa giornata è stata presa il 19 agosto 1982. In occasione della Sessione Speciale d’Emergenza sulla questione della Palestina, l’Assemblea Generale ha manifestato la propria indignazione per tutti i bambini innocenti, palestinesi e libanesi, vittime di aggressioni, e di violenza di ogni genere.

Sul sito Onu leggiamo: “Lo scopo della Giornata e quello di riconoscere il dolore sofferto dai bambini in tutto il mondo, vittime di abusi fisici, psicologici ed emotivi”.

La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, dichiara i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini del mondo. L’UNICEF fa riferimento alla Convenzione per indirizzare la propria azione a tutela dei bambini, ricordando quali sono i principi fondamentali dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza:

1) Non discriminazione (art. 2): i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.

2) Superiore interesse (art. 3): in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l’interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità .

3) Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino (art. 6): gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini, anche tramite la cooperazione tra Stati.

4) Ascolto delle opinioni del minore (art. 12): prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

fonte www.intellognews.it

Condividi le Giornate Mondiali
Giu
12
Dom
Giornata mondiale contro il lavoro minorile
Giu 12 giorno intero

Il 12 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale contro il lavoro minorile. Secondo l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) il numero totale di minori lavoratori a livello mondiale è di 215 milioni. Di questi, 115 milioni svolgono lavori considerati pericolosi, incluse le forme peggiori di lavoro minorile. Il lavoro domestico dei minori è un fenomeno largamente diffuso e in costante aumento. Almeno 15,5 milioni di bambini €” perlopiù femmine €” sono vittime di questa forma nascosta di sfruttamento che comporta spesso anche abusi, rischi per la salute e violenze.

fonte www.ilo.org

Condividi le Giornate Mondiali