Giornata mondiale della Fibromialgia

Quando:
12 Maggio 2015 giorno intero
2015-05-12T00:00:00+02:00
2015-05-13T00:00:00+02:00

Il 12 Maggio si celebra la Giornata mondiale della Fibromialgia. Si tratta di una malattia reumatica che colpisce l’apparato muscolo tendineo, caratterizzata da dolore cronico e diminuzione della soglia del dolore. L’OMS l’ha riconosciuta già  dal 1992 come malattia vera e spesso invalidante. La data del 12 Maggio venne scelta in ricordo dell’infermiera Florence Nightingale, nata appunto il 12 Maggio 1820 a Firenze e affetta presumibilmente da fibromialgia.

In Italia non è ancora riconosciuta come patologia invalidante e non sono erogate agevolazioni terapeutiche o farmacologiche.

rimedi-possibili

fonte www.varesenews.it

Condividi le Giornate Mondiali

4 commenti su “Giornata mondiale della Fibromialgia”

  1. Giuseppe Iannetti

    Fibromialgia malattia altamente invalidante, e il momento che lo stato la riconosca come vera malattia. grazie saluti giuseppe

  2. Francesco Lionetti

    Il 12 maggio è anche la giornata mondiale dedicata a due patologie differenti ma in qualche modo collegate alla fibromialgia, non a caso vengono ricordate nello stesso giorno: l’encefalomielite mialgica e la sensibilità chimica multipla. Florence Nightingale si presume potesse avere sia l’encefalomielite mialgica che la fibromialgia, che spesso si sviluppano nello stesso soggetto. Purtroppo, tutte e tre le patologie sono riconosciute e hanno un codice per la diagnosi, ma non hanno alcun riconoscimento legale pur essendo molto invalidanti

  3. Fibriomialgia malattia veramente molto invalidante conosco persone che ne soffrono perseguitate da cefalea continua e dolori in tutto il corpo senza tregua.Trovo imbarazzante che non sia adeguatamente presa in considerazione dal sistema sanitario anche per le ripercussioni che ha sulla qualità di vita un inferno di queste persone sulla loro capacità lavorativa.Credo che debbano essere aiutati sostenuti concentrando risorse mediche e scientifiche per dare risposte più adeguate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *